Statuto

———————————————————————————————–

FONDAZIONE   DI PARTECIPAZIONE

“GLI OCCHI DEL CUORE – ONLUS “

 

STATUTO

ARTICOLO 1
Costituzione
1.1 – E’ costituita la Fondazione di partecipazione denominata “FONDAZIONE GLI OCCHI DEL CUORE – ONLUS”, di seguito chiamata “Fondazione”.
La Fondazione assume nella propria denominazione la qualificazione di Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (in breve ONLUS), che ne costituisce peculiare segno distintivo ed a tale scopo viene inserita in ogni comunicazione e manifestazione esterna.
1.2 – Essa risponde ai principi ed allo schema giuridico della Fondazione di partecipazione, nell’ambito del più vasto genere di Fondazioni disciplinato dal codice civile e leggi collegate.
1.3 – La Fondazione non ha scopo di lucro e non può distribuire utili.
1.4 – La Fondazione ha sede in Foggia, presso l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS, Sezione Provinciale di Foggia, in Via Gorizia, 48. La Fondazione opererà prioritariamente nell’ambito del territorio della Provincia di Foggia e comunque esclusivamente nell’ambito della Regione Puglia e potrà, se necessario, aprire sedi distaccate in ambito regionale.

Articolo 2
Scopi
La Fondazione persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale.
In particolare la Fondazione, espressione della volontà di genitori e familiari di Non Vedenti Pluriminorati ed Ipovedenti Pluriminorati residenti nel territorio provinciale di Foggia, e della Sezione Provinciale di Foggia dell’ Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti- Onlus, nella maniera più efficace e nell’ambito e con gli strumenti previsti dalla legislazione nazionale, persegue finalità di solidarietà sociale a beneficio di Ciechi Pluriminorati ed Ipovedenti Pluriminorati adulti, prioritariamente residenti nella Provincia di Foggia, nonché di quelli residenti nel territorio regionale in presenza di sedi distaccate, senza distinzione di razza, religione e sesso, favorendone la qualità della vita e l’integrazione sociale.
La Fondazione ha come suoi settori di intervento:
– assistenza sociale e socio-sanitaria;
– formazione in genere e formazione professionale;
– promozione all’accesso alla cultura e all’arte;
– tutela dei diritti civili.
La Fondazione, pertanto, sia direttamente che attraverso terzi qualificati, attuando una equa utilizzazione delle sue risorse, si propone di :
1 – offrire, nel territorio del Comune di Foggia, ai ciechi pluriminorati adulti ed ipovedenti pluriminorati adulti che hanno concluso la frequenza scolastica e non sono inseriti nel mondo del lavoro, su richiesta degli stessi o di chi li rappresenta, opportunità formative, di riabilitazione e socializzazione, momenti espressivi e ludico-ricreativi, opportunità lavorative in forma protetta e/o integrata. Tali servizi, anche integrandosi opportunamente con quelli già esistenti sul territorio, dovranno essere coordinati in strutture e tempi in maniera tale da impegnare i beneficiari con continuità, prioritariamente nelle ore antimeridiane e, sussistendone le condizioni, a richiesta degli interessati o di chi li rappresenta, anche con estensione alle ore pomeridiane, associando servizi di semi-residenzialità.
2 – offrire, su richiesta degli interessati o di chi li rappresenta, ai ciechi pluriminorati adulti ed ipovedenti pluriminorati adulti, residenti nella Provincia di Foggia, che hanno concluso la frequenza scolastica e non sono inseriti nel mondo del lavoro, impossibilitati a frequentare le strutture e le attività comuni di cui al precedente comma 1, servizi utili a migliorare la qualità della vita, attraverso attività comuni fruibili sul territorio di residenza e/o interventi domiciliari.
3 – offrire, in presenza di adeguate risorse e/o donazioni/erogazioni a tal fine specificamente pervenute, ai ciechi pluriminorati adulti ed ipovedenti pluriminorati adulti residenti nella Provincia di Foggia, su richiesta degli stessi o di chi li rappresenta, servizi di residenzialità, anche individuando progetti di servizi in rete sul territorio per il recupero sociale e per la qualità della vita residenziale.
4 – collaborare alla realizzazione dei servizi, di cui ai precedenti punti, anche in ambito regionale, in presenza di sedi distaccate.
….. omissis ….

Articolo 8
Membri della Fondazione
Membri della Fondazione sono :
– Fondatori
– Partecipanti
– Sostenitori della Fondazione
8.1 – Fondatori. Sono Fondatori i singoli cittadini maggiorenni e gli Enti nelle persone dei loro rappresentanti legali, citati nell’atto di costituzione della Fondazione, che abbiano versato all’atto di costituzione della stessa un contributo minimo di Euro 1.500,00 (millecinquecento e zero centesimi), innalzato ad Euro 2.500,00 (duemilacinquecento e zero centesimi) per familiari di ciechi pluriminorati ed ipovedenti pluriminorati;
8.2 – Partecipanti. Sono Partecipanti della Fondazione i singoli cittadini maggiorenni e gli Enti nelle persone dei loro rappresentanti legali, che ne facciano richiesta, successivamente alla sua fondazione, versando contestualmente un contributo pari o superiore al minimo fissato annualmente dal Consiglio di Amministrazione, che non potrà ad ogni modo essere inferiore ad euro 2.500,00=.
La domanda di ammissione deve essere corredata dalla dichiarazione con la quale l’interessato comunica i propri dati anagrafici, il proprio domicilio e l’attestazione di conoscere ed accettare incondizionatamente tutte le disposizioni del presente statuto.
Il Consiglio di Amministrazione non è tenuto a precisare il motivo dell’eventuale ricusazione. La delibera che respinge la domanda d’ammissione non è soggetta ad impugnativa.
8.3 – Sostenitori della Fondazione. Sono considerati Sostenitori della Fondazione tutti i cittadini italiani e stranieri di ambo i sessi senza distinzione di razza e credo religioso, le società di persone e di capitali, gli enti pubblici e privati, i consorzi comunque strutturati, le società cooperative, che versino alla Fondazione un contributo annuo non inferiore alla misura minima, stabilita dal Consiglio di Amministrazione in carica, in conformità a quanto detto all’art.12.2 comma 8 .
Al Sostenitore della Fondazione verrà inviata annualmente una comunicazione informativa sulle attività svolte dalla Fondazione nell’anno decorso a beneficio dei ciechi e degli ipovedenti pluriminorati, con particolari precisazioni circa l’utilizzo dei contributi dagli stessi pervenuti. –
8.4 – Albo d’Oro della Fondazione – La Fondazione ha un suo Albo d’Oro, nel quale vengono inseriti, previo consenso degli interessati, Fondatori, Partecipanti, Sostenitori, Enti e Soggetti Privati che ne saranno ritenuti meritevoli dal Consiglio di Amministrazione in carica.
….. omissis ….

Articolo 10
Organi della Fondazione
Gli organi della Fondazione sono:
– l’ Assemblea dei Fondatori e Partecipanti
– il Consiglio di Amministrazione
– il Presidente ed il Vicepresidente
– il Direttore, se eventualmente nominato dal Consiglio di Amministrazione
– il Collegio dei Revisori dei Conti o il Revisore Unico

Articolo 11
Assemblea dei Fondatori e Partecipanti
L’Assemblea dei Fondatori e Partecipanti è costituita da :
– Fondatori e Partecipanti, con diritto di elettorato attivo e passivo.
L’ Assemblea è presieduta dal Presidente della Fondazione e dallo stesso convocata almeno una volta l’anno, entro il 31 maggio, con comunicazione scritta inviata ad ogni membro almeno 8 (otto) giorni prima della data fissata per l’adunanza, che deve contenere l’ordine del giorno, il luogo, la data e l’ora, tanto della prima che della seconda   convocazione.
L’Assemblea :
– Elegge, con votazione segreta, i membri del Consiglio di Amministrazione di sua competenza: 3 tra i Fondatori ed 1 tra i Partecipanti ;
– esprime pareri consultivi e proposte sulle attività, programmi ed obiettivi della Fondazione, predisposti dal Consiglio di Amministrazione.
All’Assemblea viene illustrato il bilancio consuntivo ed il bilancio preventivo approvati dal Consiglio di Amministrazione, con indicazione analitica dell’impiego delle risorse della Fondazione e illustrazione delle relazioni accompagnatorie.

Articolo 12
Consiglio di Amministrazione
12.1   COMPOSIZIONE E DURATA
Il Consiglio di Amministrazione è composto da cinque a sette membri, che posseggono i requisiti di professionalità e onorabilità richiesti per gli amministratori delle Fondazioni di cui all’art.15, comma 5 della legge 7 marzo 1996, n.108 (prevenzione del fenomeno dell’usura), nonché dalle altre leggi presenti e future in materia.
Di questi, sono membri di diritto :
– un membro nominato dal Consiglio della Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS – Sezione Provinciale di Foggia;
– tre membri eletti con votazione segreta nella Assemblea, dai Fondatori al loro interno, tra quelli che nella stessa Assemblea si saranno proposti quali candidati.
– un membro eletto con votazione segreta nella Assemblea, dai Partecipanti al loro interno, tra quelli che nella stessa Assemblea si saranno proposti quali candidati. In assenza di Partecipanti, il membro sarà eletto tra i Fondatori con le modalità di cui al comma precedente.
—omissis —
Il C.d.A. resta in carica sino all’approvazione del bilancio consuntivo del terzo esercizio finanziario successivo alla sua nomina. I suoi membri sono rieleggibili.
—omissis —

Articolo 17
Gratuità delle cariche elettive e rimborso spese.
Ai componenti del Consiglio di Amministrazione non potranno essere corrisposti emolumenti da parte della Fondazione, ai sensi delle norme di legge in materia di Onlus, eccezion fatta per il rimborso delle spese documentate, sostenute per lo svolgimento delle proprie funzioni.
….. omissis ….

—————————————————————————————

Estratti dallo Statuto riportato in Allegato B dell’Atto Costitutivo del 01 luglio 2014
Notaio Alba Mazzeo – Racc. N.19124
Registrato in Foggia il 3 luglio 2014 N° 3040 1T —

Be the first to comment

Leave a Reply